Sistemi di allarme per la casa: convengono davvero?

by giorgiaminozzi Email Condividi su Facebook:



Nel biennio che va dal 2010 al 2012, la percentuale dei furti in casa è aumentata del 40%, in parte per effetto della crisi economica, ma soprattutto grazie alla facilità con cui i ladri accedono nelle abitazioni, perché non abbastanza protette. Il furto in casa è un episodio scioccante, uno dei principali traumi domestici, in quanto non viene solo violata la sicurezza della propria abitazione, ma anche l'intimità di un ambiente personale, con conseguenti ripercussioni sul normale svolgimento della vita domestica.

Tutto questo si può evitare, semplicemente pensando di installare un impianto di sicurezza per la vostra casa. Oggi il mercato degli allarmi è sempre più vasto e propone infinite tipologie di allarmi domestici, in base a quanto si desidera spendere.

Gli impianti di allarme domestici sono divisi in due grandi categorie: l'impianto con i fili e l'impianto senza fili. Mentre il primo richiede opere di muratura e costi più elevati, il sistema senza fili garantisce comunque la sicurezza dell'abitazione, senza dover affrontare le spese relative alla manodopera.

Tra gli impianti di allarme senza fili, quello che viene maggiormente installato è il sistema di allarme wifi, caratterizzato dalla facilità di installazione, che lo rende uno dei più gettonati sul mercato.

Sistema di allarme wifi: come funziona

Il sistema di allarme senza fili è molto utilizzato nelle abitazioni soprattutto per la semplicità di installazione, ma anche per la sua efficacia. Per il montaggio di questo impianto non è necessario predisporre fili, tracce e lavori in muratura, perché funziona tramite l'emissione di onde elettromagnetiche. L'alimentazione del sistema di allarme wifi è garantita dalla batteria, che ne assicura il funzionamento anche in assenza di elettricità.

La durata delle batterie dipende dalla qualità delle stesse e quindi dal materiale che le compone; le batterie più usate sono quelle agli ioni di litio, perché hanno una durata maggiore e sono dotate di un sistema protettivo, in caso ci fossero interferenze radio.

Una volta installato, l'allarme wifi può essere integrato con dei piccoli ripetitori, che consentono al segnale di ampliarsi, coprendo distanze maggiori. Un altro vantaggio dell'impianto senza fili è che si può disinstallare facilmente e rimontare altrove. Anche se i costi relativi all'installazione sono minori rispetto agli impianti con i fili, i componenti dell'allarme wifi sono più costosi, perché più innovativi.

L'impianto di allarme wifi è consigliabile a chiunque, senza considerare la tipologia di casa e la posizione in cui si trova. Ricordatevi che le case più a rischio sono quelle situate al piano terra e quelle che non sono dotate di una recinzione e permettono quindi un accesso facilitato.

Qualora ci fossero lavori in corso e vi accorgeste della presenza di impalcature e ponteggi, prestate una maggiore attenzione, perché rappresentano proprio i punti di accesso prediletti dai ladri. Se non aveste le possibilità economiche per acquistare un impianto di allarme, ricordate che esistono altri mezzi per proteggere la vostra casa dai furti: grate di ferro alle finestre, illuminazione interna a basso consumo, illuminazione esterna, videocitofono, telecamera a circuito chiuso, cane da guardia, porta blindata con chiave non duplicabile e vetri antisfondamento. I deterrenti per la protezione della propria abitazione sono numerosi e facili da reperire.

Se desiderate stare tranquilli e godervi i periodi in cui siete lontani da casa in totale spensieratezza, pensate di installare un allarme wifi, semplice, sicuro ed efficace.


Avatars.
Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook: