La congelazione degli alimenti: un metodo sempre sicuro?

by giorgiaminozzi Email Condividi su Facebook:



È innegabile: siamo sempre più attenti a ciò che mangiamo e, oggi, molti di noi possono considerarsi, quasi a pieno titolo, dei veri esperti nel campo dell'alimentazione. Conoscere le proprietà nutritive dei vari alimenti, i metodi di cottura più adatti per esaltarne i sapori e le altre caratteristiche organolettiche, senza ridurre o alterare i loro nutrienti, e i piccoli segreti per accaparrarsi sempre merce fresca e di qualità, oggi è alla portata di tutti. Con un po' di buona volontà, diventa davvero semplice mangiare in modo sano, favorendo il nostro benessere, senza rinunciare ai piaceri della tavola. Tuttavia, in Italia come in molti altri paesi avanzati, i casi di intossicazioni e tossinfezioni alimentari continuano a essere piuttosto frequenti, nonostante l'impegno profuso dalle autorità competenti nei controlli qualità e la disponibilità di tutte le risorse necessarie per evitate questi pericoli. A differenza di quello che si potrebbe pensare, i casi più gravi non si verificano nelle mense, nei ristoranti o nelle altre attività dedite alla ristorazione, ma, molto più banalmente, tra le mura domestiche. Quando consumiamo un alimento contaminato dalla presenza dei microrganismi o delle sostanze tossiche da essi prodotte (come il famoso botulino, rilasciato dalle colonie del batterio Clostridium botulinum) corriamo rischi più o meno gravi a seconda della specie e delle caratteristiche del patogeno. Nei casi meno gravi, andremo incontro a sintomi gastrointestinali come nausea, vomito e diarrea, che si risolvono da sé nell'arco di pochi giorni. In quelli più seri, invece, potremo osservare febbre, disturbi neurologici e perfino casi di shock anafilattico. Un discorso a parte meritano le parassitosi, ovvero le patologie in cui i cibi veicolano un parassita che si insedia stabilmente nell'organismo ospite. Anche in questo caso, i disturbi che ne conseguono possono variare molto per intensità, sebbene queste condizioni si rivelino sempre assai insidiose. Gli errori che vengono commessi con la frequenza maggiore riguardano la manipolazione delle pietanze e la loro conservazione. Nel primo caso, spesso ci dimentichiamo della fondamentale regola che impone di non far venire a contatto tra di loro gli alimenti crudi con quelli già cotti. Altrettanto frequente è una gestione poco attenta delle carni, che vanno sempre consumate previa un'attenta cottura. La pulizia dei piani di lavoro, dei vari utensili e delle stoviglie è pure fondamentale, dal momento che questi possono veicolare con grande facilità i batteri e i microrganismi da un cibo all'altro, favorendo il propagarsi delle infezioni. Sapere come conservare i diversi alimenti nel modo più corretto rimane una prerogativa fondamentale per garantire la nostra salute e quella dei nostri commensali. In questo senso, elettrodomestici come il frigorifero e il congelatore si rivelano preziosi alleati della nostra salute. Il primo, mantenendo gli alimenti ad una temperatura bassa, ma comunque superiore allo zero, permette di rallentarne il naturale processo di deterioramento, come pure la proliferazione di batteri, virus e funghi. Grazie al congelatore, possiamo conservare gli alimenti per periodi di tempo molto lunghi, perché le temperature al di sotto dei -18° C inibiscono completamente la crescita e la riproduzione dei microrganismi, nonché l'attività degli enzimi presenti nei cibi e responsabili della loro degradazione. Tuttavia, non di rado, vengono commessi degli errori nell'uso di questo elettrodomestico che pregiudicano l'efficacia del congelamento, esponendoci a rischi notevoli.

Gli errori da evitare nell'utilizzo del congelatore

Utilizzare in maniera adeguata il congelatore è molto meno scontato di quello che potremmo pensare. In primis, dobbiamo assicurarci che l'apparecchio in nostro possesso presenti i giusti requisiti e si avvicini il più possibile alla qualità di quelli professionali, utilizzati nelle attività di ristorazione, ma anche per la corretta conservazione dei farmaci e, quindi, assolutamente affidabili. Per farci un'idea dei parametri che questi apparecchi devono rigorosamente rispettare, possiamo prendere in considerazione le caratteristiche tecniche di alcuni dei modelli di congelatori professionali più diffusi in Italia. Uno degli errori più comuni commessi nelle nostre case riguarda l'interruzione della cosiddetta “catena del freddo”. Gli alimenti venduti già surgelati devono necessariamente essere mantenuti alla stessa temperatura (inferiore ai -18° centigradi) in tutte le fasi che vanno dalla loro produzione al momento del consumo. Molti di noi lasciano che gli alimenti si scongelino durante il trasporto dal luogo di acquisto alla nostra casa oppure congelano nuovamente le porzioni di cibo avanzate. Questo comportamento, non solo altera le proprietà organolettiche e nutrizionali delle pietanze, ma agevola la proliferazione dei microrganismi, rendendo molto pericoloso il consumo di tali alimenti. Anche il modo in cui sistemiamo i vari prodotti all'interno degli scompartimenti del congelatore è molto importante: oltre a suddividere le carni dagli altri alimenti, è necessario utilizzare sempre gli appositi contenitori e sacchetti alimentari e, soprattutto, evitare di stipare insieme troppe buste e confezioni. Il rischio, infatti, è quello di ridurre l'efficacia del congelamento, che potrebbe non avvenire in maniera omogenea. È fondamentale provvedere alla manutenzione del nostro congelatore. Periodicamente, dovremo occuparci di pulire i vari cassetti o scomparti e di eliminare l'eventuale ghiaccio formatosi, sempre per garantire il corretto funzionamento dell'elettrodomestico. Al fine di facilitarne l'azione, dobbiamo assicurarci che ci sia uno spazio adeguato tra la ventola dell'apparecchio e la parete. Viceversa, rischiamo di ridurre la sua capacità di raffreddamento e di incrementarne i consumi energetici. Conservare in modo attento gli alimenti è il modo migliore per evitare spiacevoli sorprese a tavola. Anche se i frigoriferi e i congelatori moderni assicurano ottime prestazioni, è importante tenere sempre a mente queste regole fondamentali e ricordare che qualunque alimento, potenzialmente, può trasformarsi in un pericolo per la nostra salute se non prestiamo le giuste attenzioni.

Avatars.
Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook: