Biliardino: informazioni e curiosità

by giorgiaminozzi Email Condividi su Facebook:



Il biliardino è un gioco che simula il calcio utilizzando un tavolo su cui sono posizionati 11 omini per squadra fissati a delle stecche di metallo. Si gioca squadra contro squadra e l'obiettivo è segnare con la pallina nella porta avversaria. Ogni squadra ha disposizione quattro stecche: una per il portiere, una per la difesa (con due omini), una per il centrocampo (con cinque omini) e una per l'attacco (con tre omini).

Le porte sono disposte nei lati corti del tavolo da gioco, mentre sul lato lungo ci sono le impugnature per le stecche degli omini che vengono manovrate dai giocatori. Le palline che entrano in porta vanno a finire nelle apposite fessure nella parte bassa del tavolo e possono essere raccolte liberamente nei biliardini senza gettoniera. Se il biliardino è con la gettoniera non si possono raccogliere le palline; una volta esaurite quelle della partita, bisognerà inserire una nuova moneta per averne altre con cui giocare.

 

La storia del biliardino

Come si legge sul sito degli appassionati di biliardini, la storia del calcio balilla inizia nel Novecento in Europa centrale, grazie all'invenzione di francesi e tedeschi, ma queste prime versioni avevano una forma piuttosto rozza che richiamava solo lontanamente il biliardino moderno. Fu invece uno spagnolo, Alejandro Finisterre, a brevettare per primo il biliardino moderno, ovvero un tavolo rettangolare con stecche a cui erano fissati degli omini simili a calciatori.

In Italia, il biliardino arrivò durante la seconda guerra mondiale, utilizzato nell'esercito per la riabilitazione dei soldati feriti e dei reduci. Proprio da questo primo utilizzo sarebbe derivato il nome di calcio balilla. Anche se l'Italia non è stata la patria di nascita del biliardino, è diventata molto presto una sorta di patria elettiva, grazie all'impegno della famiglia Garlando, una famiglia di imprenditori che cominciò a produrre dei tavoli da gioco di altissima qualità. Il successo dei biliardini Garlando fu immediato e talmente duraturo che ancora oggi Garlando è sinonimo di calcio balilla in tutto il mondo!

Forse grazie alla popolarità del calcio, il pubblico italiano sembrò subito gradire il nuovo gioco. I biliardini si diffusero immediatamente in tutti i bar, nei circoli sportivi, negli stabilimenti balneari e nei luoghi di incontro di giovani e famiglie.

Recentemente, la diffusione di modelli più economici destinati ad un uso non professionale ha lanciato la nuova moda del biliardino da tenere in casa o addirittura in ufficio. Con una spesa di poche centinaia di euro, è possibile acquistare un ottimo biliardino con cui divertirsi in qualunque momento senza dover spendere soldi al bar!

 

Caratteristiche tecniche dei tavoli da biliardino

Non esiste un solo tipo di tavolo da biliardino ma ci sono alcune piccole differenze tra paese e paese e a seconda degli stili di gioco (italiano, francese, belga, americano e cinese). La lunghezza del tavolo oscilla normalmente tra i 110 ed i 120 centimetri, mentre la larghezza del tavolo può oscillare tra i 65 ed i 72 centimetri. Alcuni modelli di tavolo presentano nei 4 angoli delle superfici inclinate che servono ad evitare che la pallina si blocchi durante il gioco. Altre tipologie di biliardino esistenti sono il biliardino da due giocatori, il cui nome esatto è il giusbalino, e uno speciale biliardino per persone in carrozzina, che partecipano alle competizioni con un regolamento apposito stilato dalla Federazione paralimpica italiana calciobalilla, a maggior conferma che quello del biliardino sia uno sport sano e di sani principi!

 

Il regolamento del biliardino

Come abbiamo letto sul sito biliardino.net, il portale specializzato tutto dedicato ai biliardini, le regole ufficiali del calciobalilla si possono trovare sul sito della Federazione italiana calcio balilla (FICB). Si tratta di un regolamento non particolarmente complicato da imparare ma comunque complesso e ricco di dettagli, per cui, se si gioca tra amici senza troppe pretese, è possibile applicarne una versione semplificata. A nostro avviso le regole più importanti per divertirsi al tavolo da gioco tra amici sono le seguenti: vince la squadra che arriva per prima a 10 quando si arriva a 7 punti totali si effettua il cambio campo la prima pallina va messa al centro mentre le successive dal lato della squadra che ha subito il gol non è valida la girella (rotazione di 360° della stecca) non è valido passare la pallina da un giocatore all'altro di una stessa stecca Per dare un'occhiata al regolamento completo consigliamo di scaricare il pdf dal sito della federazione nazionale.

 

Tipologie di tavoli da calcio balilla

In commercio esistono diverse tipologie di tavoli da biliardino. La prima è quella dei calciobalilla con gettoniera, che funzionano previo inserimento di un gettone e perciò vengono utilizzati nei bar, nelle sale gioco e ovunque il gestore voglia generare un guadagno.

I modelli senza gettoniera sono di più tipologie. Ci sono i biliardini in miniatura che non hanno le gambe così da poter essere collocati anche a terra o su un tavolo. Sono perfetti da portare in viaggio o da regalare ai bambini.

I tavoli di dimensioni regolamentari possono invece essere classificati in base a:

  • prezzo: si parte dai modelli più economici al di sotto dei cento euro e si arriva a modelli che costano diverse centinaia di euro. Al prezzo più alto corrisponde una maggiore qualità del tavolo da gioco
  • design: i biliardini sono realizzati in diversi colori e con forme che seguono le tendenze del design. Per tale motivo, non sono pochi gli appassionati del gioco che lo mettono in bella mostra in un salotto o in una sala hobby.
  • materiali: i biliardini più economici sono costruiti in plastica e metallo, mentre salendo di prezzo troviamo materiali più resistenti, robusti ed eleganti accessori: si parte dai modelli base, che non hanno niente a parte il campo da gioco, e si arriva a modelli con accessori come segnapunti, stecche telescopiche, rifiniture negli omini e nel design del campo da gioco.

Avatars.
Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook: